Cucine 2019, la tendenza punta sempre di più verso l’hi-tech

Cucine 2019, la tendenza punta sempre di più verso l’hi-tech

Cucine 2019

Tra robot e tecnologia, le cucine del 2019 stanno assumendo dei contorni sempre più all’avanguardia. Insomma, se siete abituati a vedere i classici ambienti con arredi in legno e piano di cottura a gas, potete scordarvelo, dato che quella del futuro sarà estremamente rinnovabile, oltre che intelligente.

Al giorno d’oggi, quindi, la tecnologia ha sconfinato anche in cucina, riempiendola, di fatto, di accessori e strumenti hi-tech. Un altro settore che ha subito una forte evoluzione grazie all’innovazione tecnologica è senz’altro quello del gambling online. Ormai si può giocare alle slot machine senza deposito immediato anche direttamente tramite il proprio device mobile, smartphone o tablet che sia ovviamente. Interessante notare come l’esperienza di gioco, anche per quanto concerne le slot machine, abbia fatto dei passi in avanti impressionanti, sia dal punto di vista degli effetti che della velocità di gioco.

Cucine 2019, la robotica sempre più sviluppata

Sembra che anche in cucina ben presto si assisterà ad una disfida tra robot e uomini. Una tecnologia che aumenterà sempre di colpi, fino a proporre soluzioni di ultima generazione per la cottura di un alimento o la preparazione di un piatto qualsiasi. È dal Ces che si possono intuire le principali novità tecnologie legate all’ambito culinario.

Passi in avanti incredibili nel campo della robotica: sono stati sviluppati dei macchinari, infatti, che hanno la capacità per prendere il posto, per il momento solo parzialmente (per fortuna vien da dire), delle attività che vengono svolte dall’uomo in cucina, ricoprendo quello che si può tranquillamente definire come il ruolo di chef.

Uno dei prototipi più interessanti che sono stati svelati al Ces è indubbiamente rappresentato dal KitchenAid Cook Processor Connect. Si tratta di un sistema che offre la possibilità di preparare, in via del tutto automatica naturalmente, dei pasti, fatti in casa, in tempi notevolmente ristretti. E questo prototipo pensa davvero a tutto: dalla bollitura fino alla frittura, passando dalla cottura a vapore fino ad arrivare ad attività come tritare, frullare e impastare, oltre che a montare e mescolare.

A proposito di elettrodomestici rivoluzionari, molto interessante anche Countertop Dishwasher. Si tratta di una lavastoviglie compatta che è sempre connessa al web e, come si può facilmente intuire, riesce a svolgere più funzioni in contemporanea. Si va dalla pulizia dei bicchieri da vino fino al lavaggio delle stoviglie solamente con un litro d’acqua e in pochissimi minuti. Una soluzione hi-tech che, però, viaggia parallelamente alla sostenibilità ambientale.

Per quanto riguarda il settore dell’agrobusiness, tecnologia digitale e robotica stanno facendo passi importanti in avanti nella predisposizione di sistemi che possono tornare utili per lo svolgimento di attività quotidiane, rendendole più facili e pratiche da svolgere.

Le novità nel settore agrobusiness: ecco Field Sensor di Bosch

Tra le diverse novità che sono state presentate, proprio in ambito agrobusiness, troviamo certamente il Field Sensor realizzato da parte di Bosch. Si tratta di un sistema davvero singolare, dal momento che va a sfruttare i sensori di campo, come ad esempio la telecamera multispettrale, la sonda del terreno e la stazione meteo, con delle sorgenti di dati di telerilevamento.

L’obiettivo primario di questa novità che è stata svelata da Bosch è quello di riuscire ad analizzare, combinandoli, dati che presentano una risoluzione spaziale, ovvero che sono stati ottenuti da delle immagini di telerilevamento mediante satelliti piuttosto che droni, con dei dati ad elevata ripetizione (in questo caso si tratta di un’immagine quotidiana che riprende sempre la medesima parte del campo agricolo).

Rebecca

Lascia un commento